Psicologa Ansia e Attacchi di Panico

Il requisito caratteristico dell’ansia è quello di non sapere da dove ha origine, pertanto fa paura non avere idea da dove arriverà e quando ci verrà a disturbare. In questo modo ogni cosa può generare ansia e non sapere trovare una connessione fa imbrigliare un individuo dentro la rete che esso stesso si è creato. In un’ottica sistemica si cerca di usare il sintomo nella sua funzionalità e di individuare qual è il vantaggio emotivo che spinge il paziente a mantenerlo.

Come curare l’ansia con la psicoterapia

Un attacco di panico viene usato dallo psicoterapeuta come un messaggio da decodificare, inviato dal nostro senso di malessere non riconosciuto e negato. Il corpo manifesta quanto la mente nega e mistifica, obbligandoci a fermarci. La psicoterapia che si rivolge a chi soffre di disturbi d’ansia e di attacco di panico consente una occasione per fermarsi a riflettere su quanto la nostra psiche si stia servendo del nostro corpo per manifestare un disagio non elaborato mentalmente non riconosciuto come tale.  La persistenza di un problema si alimenta con i fallimentari tentativi di trovare una soluzione partendo con lo stesso pensiero con cui è stato creato. Una tentata soluzione che non funziona se reiterata, non solo non risolve la questione ma lo complica sino a costruire un vero e proprio circolo vizioso.

Come capire se hai un disturbo d’ansia o di panico

L’ansia è il naturale modo che ha di reagire il nostro corpo ad un’esposizione di pericolo. In un attacco di ansia si sperimenta il terrore e la preoccupazione che qualcosa avvenga senza sapere quando. In questo maniera si stimolano anche le modalità di reagire e di sapersi  difendere e in questi casi l’ansia svolge un ruolo adattivo positivo. Nel caso in cui dovesse essere continua e persistente da limitare i nostri spazi di vita relazionale e personali allora diventa inabilitante, non svolge più una funzione adattiva e si possono sviluppare tipici disturbi d’ansia. I sintomi che si sviluppano fanno scambiare l’ansia per uno stato in cui si è malati fisicamente, aumentando a sua volta il livello d’ansia e creando un circolo vizioso fatto di visite mediche, ipocondria, controlli e limitazioni su vari ambiti della vita alimentando un senso di insicurezza nella persona in questione.

I sintomi caratteristici dell’ansia sono:

  • tachicardia;
  • sudorazione eccessiva;
  • senso di disorientamento spaziale;
  • tensione muscolare;
  • respirazione affannosa;
  • disturbi intestinali.

La durata dell’ansia non è calcolabile.  Diversamente, l’attacco di panico ha una durata che coinvolge un lasso di tempo breve ma ha una manifestazione molto intensa ed improvvisa. In un lasso di tempo di pochi minuti si manifestano dei sintomi specifichi sia fisici che emotivi.

I sintomi degli attacchi di panico:

  • palpitazione;
  • dispnea;  
  • dolore al petto;
  • senso di soffocamento;
  • abbassamento della vista;
  • vampate di calore;
  • senso di svenimento e mancamento;
  • sensazioni di depersonalizzazione, distacco da se stessi, derealizzazione ovvero distacco dalla realtà;
  • paura di morire.

L’intervento dello psicoterapeuta della fobia sociale

La psicoterapia sistemica relazionale è un modello di intervento che pone attenzione non solo al singolo individuo, ma anche a quanto avviene nell’ambito delle relazioni umane e al contesto di riferimento. La lettura e comprensione del sintomo poggia sull’assunto che la storia individuale della sofferenza acquisti senso e rilievo all’interno della storia del gruppo familiare, in quanto la famiglia è considerata il primo contesto esperienziale nel quale l’individuo costruisce la propria identità ed esperienza emotiva. La psicoterapia sistemica che si rivolge al supporto di chi sta soffrendo opera su quattro livelli di osservazione:

  • Le tre generazioni che rappresentano la famiglia dell’individuo (Intervento trigenerazionale);
  • Struttura e forma delle dinamiche relazionali della famiglia;
  • La funzione del sintomo;.Fase del ciclo di vita;

Chiama o Scrivi per richiedere una consulenza 

Tel: +39 320 0712477

email: compagno.tiziama@libero.it

Cerca tra gli Argomenti di tuo Interesse